Cronaca

Napoli, i rifiuti e il rischio multa UE: "Ora siamo sulla strada giusta"

Il ministro dell'Ambiente Corrado Clini: "Non sono stati risolti tutti i problemi, mi pare che progressivamente si stiano risolvendo e sono molto confidente su questo. Bisogna sempre continuare a lavorare"

Corrado Clini

"Credo che saremo in grado di convincere l'Unione europea che Napoli ha preso la strada giusta. Bisogna continuare a lavorare". Così il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, a chi gli chiede in merito al rischio di una multa della Ue. Per Clini, ci sono possibilità di convincere l'Ue, "se riusciamo a dare concretezza e consistenza da un lato al piano regionale dei rifiuti, dall'altro ai programmi che il Comune di Napoli sta portando avanti con la raccolta differenziata e ora anche con la previsione di trattare umido e di produrre per esempio compost".


"Le regole europee vanno rispettate, a Stoccolma come a Napoli - ha aggiunto - abbiamo fatto un lavoro difficile, che è in corso, per riportare progressivamente la gestione dei rifiuti in Campania nell'ambito delle regole europee. E' in corso un programma che viene attentamente monitorato anche a livello europeo, non sono stati risolti tutti i problemi ma mi pare che progressivamente si stiano risolvendo e sono molto confidente su questo". (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli, i rifiuti e il rischio multa UE: "Ora siamo sulla strada giusta"

NapoliToday è in caricamento