Poliziotti malmenano il ragazzino, Borrelli: "Accertare subito le responsabilità"

Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, commenta la decisione del questore De Iesu di aprire un'inchiesta interna dopo la pubblicazione del video in cui due poliziotti malmenano e offendono un ragazzino

(frame dal video in questione)

Continua a suscitare reazioni il video diventato virale in cui due poliziotti malmenano e offendono un ragazzino. Dopo la reazione del Questore De Iesu, arriva la nota diffusa dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli: "Ha fatto bene il Questore di Napoli, Antonio De Iesu, ad aprire un'inchiesta sull'episodio dei due poliziotti motociclisti ripresi in un video, diventato virale, mentre insultano e malmenano un giovane appena fermato", dichiara il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, con il conduttore radiofonico Gianni Simioli. "Occorre accertare la dinamica dei fatti e i motivi di tanta violenza prendendo severi provvedimenti nei confronti dei responsabili di questo episodio, nel caso in cui fosse confermato quello che appare un atto di violenza gratuita, che non fa onore alla Polizia di Stato", dice Borrelli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento