menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Armi sequestrate

Armi sequestrate

Smantellata una piazza di spaccio hi-tech nella roccaforte dei Gionta

Gli spacciatori avevano installato porte blindate con fessure per la cessione di dosi e sistemi di videosorveglianza per impedire irruzioni degli agenti e per evitare di essere visti dagli acquirenti

I carabinieri di Torre Annunziata hanno arrestato per spaccio di stupefacenti e detenzione di armi clandestine un 18enne di Torre Annunziata e un 26enne di Pompei.

I carabinieri hanno smantellato una piazza per lo spaccio nella roccaforte del clan Gionta, posta nelle immediate adiacente di palazzo Fienga. Gli spacciatori avevano installato porte blindate con fessure per la cessione di dosi e sistemi di videosorveglianza per impedire irruzioni da parte delle forze dell'ordine ed evitare che gli acquirenti vedessero in faccia i pusher.

Prima di essere bloccati i due pusher hanno tentato di disfarsi di un borsello pieno di marijuana già suddivisa in dosi e di contanti in banconote di piccolo taglio. 

Nell'area adibita allo spaccio sono stati trovati due fucili calibro 12 a canne mozze con relativi colpi. Sequestrati anche proiettili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento