Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Ucciso in auto da una raffica di spari, i motivi dell'omicidio di 'Enzo ‘a Somalia'

Sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti lo spaccio di droga e la lotta per l'egemonia nella zona tra due clan rivali

Si indaga sull'omicidio di Vincenzo Cerqua, 35enne ucciso a colpi di arma da fuoco a Casoria, mentre si trovava nella sua Fiat Punto blu. L'agguato è avvenuto ieri sera in via Gaetano Pelella intorno alle 20.45. Sul posto i carabinieri intervenuti hanno trovato alcuni bossoli calibro 45. Momenti di tensione all'arrivo dei familiari.

Esecuzione in strada

Enzo ‘a Somalia, così come era soprannominato Vincenzo Cerqua, è stato vittima di una vera e propria esecuzione. Sull'accaduto indagano i carabinieri della compagnia di Casoria e del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna. I motivi del raid potrebbero ricondursi alla guerra tra i fedelissimi del clan Moccia e i nuovi ras per l'egemonia nella zona. Cerqua, scarcerato da pochi giorni, pare avesse sporto denuncia tempo fa, dopo essersi rifiutato di pagare l’estorsione per la piazza di spaccio che gestiva al clan della zona. Era anche stato vittima di un pestaggio con la moglie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso in auto da una raffica di spari, i motivi dell'omicidio di 'Enzo ‘a Somalia'
NapoliToday è in caricamento