rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Cronaca

Spinse la compagna che morì per la caduta: 12 anni di carcere per un 43enne

Al culmine di una lite

Un 43enne ischitano già sottoposto agli arresti domiciliari è stato riconosciuto colpevole con sentenza definitiva del reato di maltrattamenti in famiglia aggravati nei confronti della compagna di origini polacche, allora 47enne .

L'uomo, durante una lite nel gennaio del 2019, spinse la donna a terra cagionandole la morte. Dovrà scontare 12 anni di reclusione.

E’ ora nel carcere di Poggioreale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinse la compagna che morì per la caduta: 12 anni di carcere per un 43enne

NapoliToday è in caricamento