menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri

Carabinieri

Omicidio Salvatore Cimmino, ritrovata pistola sul luogo dell'agguato

L'arma era nascosta in una maglietta. Si tratta di una calibro 38 special con matricola abrasa, che però pare non sia quella utilizzata nel raid in cui è rimasto ucciso il 22enne di Torre Annunziata

Era avvolta in una maglietta, la pistola ritrovata su via Porto, a Torre Annunziata. Salvatore Cimmino, il giovane di 22 anni colpito con cinque colpi di arma da fuoco poco dopo la mezzanotte di giovedì, è stato ucciso a pochi passi dal luogo del ritrovamento.

A recuperare l'arma, dopo una segnalazione della polizia municipale, sono stati i carabinieri. La pistola è una calibro 38 special con matricola abrasa, contenente cinque cartucce. L'arma con le munizioni è stata sequestrata e sarà sottoposta a esami balistici per verificare il suo impiego o meno in agguati di camorra.

Da un primo esame – da quanto si apprende – non risulta però che sia stata utilizzata nel raid nel quale è rimasto ucciso Salvatore Cimmino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

social

Lotto, estrazione di martedì 11 maggio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento