menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente stipendi. Avviata l'occupazione del Pellegrini

Sindacati e lavoratori senza stipendio, uniti per l'occupazione dell'ospedale Pellegrini. Per la protesta, verranno garantite sono attività di emergenza

Uffici occupati e lavoratori in agitazione. L'ospedale Pellegrini si è trasformato in una babilonia di persone con i nervi a fior di pelle. La motivazione è quella più vecchia del mondo: il mancato pagamento degli stipendi. Ad organizzare la protesta sono stati i sindacati Cigl, Cisl, Uil, e altri ancora, i quali hanno avviato l'occupazione della direzione sanitaria e di quella amministrativa dell'ospedale. Un comunicato sindacale conferma la presenza dei lavoratori fino a quando non verrà garantito il dovuto pagamento. Da domani, prosegue la nota, verranno garantite solo attività di emergenza. A rischio anche ambulatori, intramoenia e Cup.

Preoccupazione è stata espressa dal segretario della Fsi-Usae, Antonio Ruggiano perché, spiega, "molti lavoratori vivono solo con uno stipendio ed anche un semplice ritardo può comportare conseguenze disastrose per le loro famiglie". Va giù duro anche il segretario regionale della Ugl Sanità, Francesco Patrociello, che parla della "necessità di un urgente intervento del governo centrale per sopperire ai danni causati dalla vecchia gestione regionale prima che a rimetterci possano essere non solo i lavoratori ma anche i servizi resi e, quindi, i cittadini". "La Ugl - conclude Patrociello - non esclude una grossa manifestazione a Roma".

Sull'avvenimento è intervenuto Marcello Di Caterina, deputato del Pdl: "Mi auguro che la questione del mancato pagamento degli stipendi all'ospedale Pellegrini venga chiarita quanto prima e tutto torni alla normalità. Si tratta di un nosocomio che rappresenta un centro di eccellenza - continua - soprattutto in alcuni campi come la chirurgia della mano che, pur tra tante difficoltà organizzative, riesce a mantenere livelli altissimi di prestigio in tutto il meridione d'Italia". Con queste parole il deputato promette il suo interessamento affinchè la questione si risolva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento