Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Movida violenta: aggredito un fotografo dell'Ansa. Costretto a consegnare la scheda

Il photoreporter Cesare Abbate stava documentando la presenza di centinaia di giovani, molti dei quali senza mascherina

La serata di ieri non solo ha portato con sé una serie di polemiche per le foto delle lunghe code di auto e del lungomare affollato, ma si sono registrati anche momenti di tensione. Secondo quanto denunciato, Cesare Abbate, un fotografo collaboratore dell’Agenzia Ansa, è stato minacciato e costretto a cedere la scheda con le foto.

La sua ‘colpa’ sarebbe stata quella di aver ripreso gruppi di ragazzi senza mascherina nel corso del suo servizio sugli assembramenti della movida. L’episodio sarebbe accaduto ieri sera a Napoli, poco prima di mezzanotte, in Largo Sermoneta. Secondo il racconto, Abbate è stato avvicinato da alcuni giovani che lo hanno insultato e minacciato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida violenta: aggredito un fotografo dell'Ansa. Costretto a consegnare la scheda

NapoliToday è in caricamento