rotate-mobile
Cronaca San Carlo all'Arena / Via Ottavio Morisani

Strada "murata", l'ambulanza non può arrivare al paziente: morto 67enne

La tragedia è avvenuta nella zona di Capodimonte. La richiesta al Comune di Napoli: "La chiusura era stata comunicata all'Asl?"

L'ambulanza che doveva andarlo a salvare ha trovato la strada chiusa da un muretto. Il personale del 118 ha proseguito a piedi, ma arrivato a destinazione ha trovato l'uomo - un 67enne - già morto.

È la terribile vicenda avvenuta una decina di giorni fa a via Morisani, nella zona di Capodimonte, dove un manufatto rende la strada inaccessibile da circa tre anni tra le proteste di numerosi residenti. Un caso che adesso ha assunto le tinte della tragedia, e che pare possa vedere i parenti del defunto sporgere denuncia.

Francesco Emilio Borrelli, deputato di Alleanza Verdi–Sinistra e Carlo Restaino, consigliere della III Municipalità della stessa formazione politica, hanno chiesto approfondimenti sul caso. Il parlamentare si chiede se il Comune abbia trascritto sull’albo pretorio la chiusura della strada, e soprattutto se "l'ha comunicato all’Asl visto che le ambulanze effettuano quel percorso".

È stato lo stesso Comune di Napoli a murare la strada, una sorta di messa in sicurezza per pericoli di crollo e per svolgere i lavori di riqualificazione. In particolare su di un fabbricato, anch'esso pericolante, ma del quale pare ci siano difficoltà a reperire il titolare.

Il deputato ed il consigliere insistono però che i lavori riprendano e che inconveniente simili non accadano: "Come è possibile che i mezzi di soccorso come le ambulanze non abbiano le mappe aggiornate? È un’operazione necessaria quella di rendere attuali gli itinerari e i percorsi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada "murata", l'ambulanza non può arrivare al paziente: morto 67enne

NapoliToday è in caricamento