rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Sant'antonio abate

Gerardo muore a 16 anni, gli amici piantano una quercia per lui. La sindaca: "Crescerà col suo ricordo"

L'albero piantato nel Parco Naturale a Sant'Antonio Abate

Una quercia, piantata nel suo ricordo. Gerardo La Mura aveva 16 anni, si è spento in questi giorno. La comunità di Sant'Antonio Abate, il suo paese natale, lo ha voluto ricordare piantando oggi un albero nel Parco Naturale in sua memoria.

"I suoi amici, in accordo con la nostra Amministrazione, hanno deciso di rendergli omaggio con un gesto simbolico ma significativo: mercoledì 17 maggio, alle ore 18:30, pianteremo nel Parco Naturale un albero in sua memoria - scrive la sindaca Ilaria Abagnale - La quercia è un albero dalle radici profonde e dal tronco robusto, che rappresenta la forza e la stabilità. Questo albero simboleggia anche la crescita, la saggezza e la longevità, caratteristiche che ci ricordano Gerardo e il suo spirito".

Gerardo ha vissuto tenacemente per superare un cancro. Grande appassionato di pallacanestro, è stato il capitano della Nuova Polisportiva Stabia di basket, con la quale ha giocato fino all'insorgere della malattia.

"La scelta dei suoi compagni di classe di acquistare e donare la quercia al nostro patrimonio verde pubblico per lasciare un ricordo prematuro che cresca negli anni insieme a lui, dimostra la loro generosità e il loro rispetto e amore per Gerardo, per la sua famiglia, per la nostra comunità e per l’ambiente - prosegue la sindaca - Siamo profondamente commossi da questo gesto e ci sentiamo onorati di poter ospitare questa quercia nel nostro parco. Sarà un segno tangibile del ricordo di Gerardo, e ci ricorderà sempre della sua forza e della sua bellezza. La sua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile nel cuore di tutti noi, per cui vi invito tutti a partecipare a questo evento, insieme alla sua famiglia, per unirci in un momento di riflessione e di preghiera per la sua anima".

albero-per-gerardo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gerardo muore a 16 anni, gli amici piantano una quercia per lui. La sindaca: "Crescerà col suo ricordo"

NapoliToday è in caricamento