Il primo sindaco gay d'Italia sulla morte di Maria Paola: "Impensabile, gli omosessuali che fanno opinione si dichiarino"

L'invito del primo cittadino di San Giorgio a Cremano Giogio Zinno

Giorgio Zinno

Giorgio Zinno, primo cittadino di San Giorgio a Cremano, è il primo sindaco dichiaratamente gay d'Italia. Ha commentato con parole molto dure la morte di Maria Paola Gaglione, la 20enne spentasi tragicamente nella notte tra venerdì e sabato a Caivano.

"Ho provato un senso di disgusto, ma anche di disagio - le sue parole ai microfoni della trasmissione 'L'Italia s'è desta', condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus - perché una cosa del genere è inconcepibile da un lato e dall'altro ci fa capire quanto ci siano ancora delle sacche di ignoranza che vanno combattute".

"Quello che è successo è impensabile in qualsiasi società, in qualsiasi luogo del mondo - ha puntualizzato il primo cittadino - I folli e le persone violente esistono ovunque purtroppo. Questo però non può pregiudicare una società come quella campana che ha sempre dimostrato di essere aperta. Si deve combattere quella concezione machista e di chiusura che in tutti i territori esiste".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Zinno ha parlato del coming out, sottolineando che "tutti i soggetti che fanno opinione nel nostro Paese e hanno una responsabilità sociale per il ruolo che rivestono" e dovrebbero farlo. "Serve alla società sapere che una persona che ha un ruolo importante nella sua vita privata non nasconde la propria omosessualità", ha sottolineato ancora. "Io sono dell'idea che non si debba nascondere perché aiuterebbe anche gli altri a trovare la forza per fare coming out. Quando mi hanno detto che ero il primo sindaco gay d'Italia, io ho detto: no, sono il primo sindaco gay dichiarato ufficialmente", ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento