rotate-mobile
Martedì, 28 Marzo 2023
Cronaca Giugliano in campania / Asse Mediano

Ferito in auto sull'Asse Mediano, è giallo: indaga la polizia

Le forze dell'ordine non sono convinte della versione dei fatti riportata dall'uomo ferito, il 47enne Massimo Russo, e da suo cugino che era in auto con lui

Emergono nuovi dettagli sulla vicenda del 47enne Massimo Russo, l'uomo di Melito rimasto ferito da un colpo d'arma da fuoco – la scorsa serata – nei pressi dell'Asse Mediano.

Secondo quanto raccontato alla polizia era in compagnia del cugino. I due, nei pressi di un distributore di carburanti lungo via Arco Sant'Antonio, sarebbero stati affiancati da un'auto, origine del colpo che ha ferito Russo al fianco. Il cugino lo ha quindi trasportato al vicino San Giuliano di Giugliano, dove si trova tuttora in rianimazione, con prognosi riservata ma in condizioni ritenute non gravi.

Sul luogo indicato dai due cugini come teatro dell'agguato, però, le forze dell'ordine non hanno trovato né bossoli né tracce di alcun tipo. Secondo la polizia, la ricostruzione presenta delle incongruenze, ed innanzitutto pare non essere vero sia stata, a sparare, un'auto in corsa: gli accertamenti balistici non confermerebbero questa versione.

Capire dove e perché sia avvenuto l'agguato è il primo obiettivo che gli investigatori si sono posti. Nessuna pista è esclusa, compresa quella di camorra: in zona è in atto da tempo una scissione interna al clan egemone dei Mallardo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferito in auto sull'Asse Mediano, è giallo: indaga la polizia

NapoliToday è in caricamento