menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corpo carbonizzato in auto a Sant'Antimo: è di una 30enne

Maria Migliore, proprietaria della vettura, sarebbe uscita di casa nella serata di ieri senza fare più ritorno. I militari dell'Arma stanno ascoltando una serie di testimoni

È di Maria Migliore, 30 anni, il cadavere carbonizzato rinvenuto all'interno di una Fiat Doblò incendiata in via Toriello Separiello a Sant'Antimo.
Casalinga originaria di Atina, madre di tre bambini, era sposata.

La donna era proprietaria della vettura e, secondo quanto si è appreso, sarebbe uscita di casa nella serata di ieri senza fare più ritorno. Indagini in corso da parte dei carabinieri, coordinati dalla procura di Napoli Nord, per accertare cosa le sia accaduto e se vi sia un responsabile per il suo decesso. I militari dell'Arma stanno ascoltando una serie di testimoni.

Sulla salma sarà eseguito l'esame autoptico che potrà fornire elementi utili alle investigazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento