rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Marianna perde la madre per Covid: "Era una donna sana. Tutto è iniziato da un banale mal di schiena"

"Da allora la mia vita è scivolata in un baratro e solo scrivere un libro su di lei, nel quale ripercorro quei giorni terribili, mi sta dando la forza di reagire". L'intervista a Marianna Romano, 20enne studentessa napoletana

La vita di Marianna Romano, giovane studentessa universitaria napoletana, è cambiata radicalmente a causa del Covid, che ha devastato la sua famiglia. "Ho perso mia mamma 7 mesi fa. Era una donna sana, ma ho trovato la forza di scrivere di lei", ci spiega. Un caso come tanti, purtroppo, da quando la pandemia è entrata a far parte delle nostre vite. Marianna ha però voluto traslare questo dolore in un libro, "MIMOSA, non sarà il Covid a dividerci",  nel quale ripercorre le problematiche riscontrate durante il periodo di degenza ospedaliera della mamma e le ripercussioni sulla vita di una ragazza di soli 20 anni, colpita da un lutto così terribile.

L'intervista a Marianna Romano

- Sua madre quando ha scoperto di essere positiva al Covid?
"L'8 marzo 2021. Per tale ragione ho chiamato Mimosa il libro. Quel giorno la mia vita è cambiata ed è scivolata in un baratro"

- Che sintomi avvertiva?
"Un mal di schiena che si supponeva fosse sciatica. Si è voluta sottoporre al tampone e dopo qualche giorno, acclarata la positività, è iniziato il calvario".

- Sua madre aveva patologie pregresse?
"Non aveva patologie, era completamente sana".

- Poi le sue condizioni si sono aggravate...
"Appena ha iniziato a non stare bene abbiamo chiamato le ambulanze. Utilizzo il plurale perchè erano quattro che abbiamo chiamato. Nessuno voleva portarla. In ospedale poi ci sono state problematiche non dovrebbero accadere e di cui parlo nel libro".

-Come è nata la decisione di dedicarle un libro?
"Ho trovato così la forza di raccontare a mia madre, scrivendo il libro, il momento più difficile della mia vita, da cui non riesco più a risalire". 

-Come ha vissuto la grave perdita in una età così delicata?
"Aver perso mamma, per me significa aver perso tutto, a quest’età soprattutto. Sono arrabbiata per ciò che ci è successo, per ciò che abbiamo dovuto subire".

 -Qual è il messaggio che intende veicolare?
"Il Covid c’è! Bisogna stare attenti, sono stanca di dover stare a guardare persone che ancora in strada camminano senza mascherina. Il Covid-19, per chi, ancora non se ne fosse reso conto, uccide! Ho deciso di dedicare un libro alla mia mamma perché lei mi ha sempre detto: “Per ciò che ho passato, durante la mia vita, si potrebbe scrivere un libro”, ed io gliel’ho scritto per davvero. Lo scopo è quello di mettere alla luce queste problematiche, di invitare le persone a ragionare, perché non ci si può permettere di commettere errori. Se vogliamo sconfiggere il Covid, bisogna anche usare la testa".

libro romano-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marianna perde la madre per Covid: "Era una donna sana. Tutto è iniziato da un banale mal di schiena"

NapoliToday è in caricamento