rotate-mobile
Cronaca Capri

Latte scaduto in vendita al supermercato, intossicata una neonata

La denuncia di una mamma ai carabinieri. L'episodio a Capri

"La bimba ha iniziato a vomitare ininterrottamente". È così che una madre, nel denunciare ai carabinieri quanto successo a sua figlia, ha raccontato i concitati momenti prima che portasse la piccola - di soli 15 mesi - in ospedale.

I genitori, capresi, hanno portato la bambina al Capilupi. Erano convinti fosse affetta da un virus intestinale, sono stati invece i medici a spiegare loro che cosa stesse accadendo: aveva ingerito qualcosa di scaduto. È poi emerso che il latte artificiale che avevano comprato in un supermercato era addirittura scaduto da 7 mesi. Così è scattata la denuncia alle forze dell'ordine.

Per fortuna non ci sono state ulteriori conseguenze per la piccola, che si è pian piano rimessa. I genitori però sono decisi ad andare fino in fondo. “Ho comprato quel latte nello scaffale di un supermercato di catena, dove mi rifornisco abitualmente e l’ho fatto senza verificare la data di scadenza. Mai avrei immaginato una simile leggerezza”, ha spiegato la madre.

Giovane avvocatessa isolana, la donna ha denunciato la società titolare dell'esercizio commerciale. I militari delle due stazioni locali dei carabinieri hanno avviato le indagini ma al momento mantengono riserbo sulle risultanze investigative.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latte scaduto in vendita al supermercato, intossicata una neonata

NapoliToday è in caricamento