rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Trovato morto mentre era ai domiciliari: si indaga per omicidio

Sul corpo dell'uomo sono state ritrovate gravi ferite alla testa

Giallo a Piombino dove ieri Nicola Arduino, ex commerciante di Napoli, è stato trovato privo di vita in casa dove era ai domiciliari. L'uomo, 76 anni, era nella sua casa del centro della cittadina della provincia di Livorno, ma da diverse ore non rispondeva ai parenti che, preoccupati, si sono precipitati da lui e fatto la tragica scoperta.

Si indaga per omicidio

Per la morte di Arduini - che era ai domiciliari per vicende di droga - è stata aperta un'inchiesta per omicidio. La decisione è stata presa dopo un primo esame esterno della salma. Importante, a questo punto, anche l'esame autoptico che verrà eseguito nei prossimi giorni. Sul fatto indagano i Carabinieri che stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita di Arduini nella sua casa di via Cellini.

Gravi ferite alla testa

Al momento nesuna pista è stata esclusa, anche se quella dell'omicidio sembra la strada più battuta. Sul corpo di Arduini, infatti, sarebbero state trovate ferite gravi alla testa, causate - verosimilmente - da un corpo contundente. Il corpo dell'uomo è stato ritrovato in cucina in una pozza di sangue, mentre la camera da letto è stata messa a soqquadro. Quest'ultimo elemento non fa escludere una tentata rapina finita male. Arduini, secondo gli inquirenti, sarebbe morto nella serata di martedì.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato morto mentre era ai domiciliari: si indaga per omicidio

NapoliToday è in caricamento