Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Vomero

Soffiate e dossier, quattro carabinieri sotto indagine

Si tratta di ufficiali di polizia giudiziaria in servizio all’Arenella e in altri uffici dell’Arma a Napoli fino a pochi mesi fa

Immagine d'archivio

Quattro carabinieri, ufficiali di polizia giudiziaria all’Arenella e in altri uffici dell’Arma a Napoli fino a pochi mesi fa, sarebbero sotto indagine in un'inchiesta della Dda di Napoli. A riportare la notizia è il Mattino.

Per uno di questi in particolare l'ipotesi di reato sarebbe "violazione di atti coperti da segreto d’ufficio e di accesso abusivo nel sistema informatico di sicurezza, con l’aggravante di aver commesso il fatto al fine di aver agevolato l’associazione mafiosa definita clan Cimmino-Caiazzo-Brandi".

Si sospetta che abbia anche redatto esposti anonimi volti a colpire ex ufficiali in servizio al Vomero-Arenella, questi non indagati, per finalità ancora da chiarire. E che abbia ricevuto dai suoi colleghi anch'essi indagati delle soffiate.

L'indagato pare abbia chiesto di sostenere un interrogatorio e di depositare una memoria difensiva. Respinge le accuse di accesso abusivo, e prende le distanze dall’ipotesi di aver avuto contatti con un boss del Vomero. Anche gli altri militari hanno risposto alle domande degli investigatori, fornendo – fanno sapere gli avvocati – "ogni contributo utile a dimostrare la propria estraneità rispetto alle accuse finora ipotizzate".

Intanto per le indagini sono al vaglio diversi supporti informatici sequestrati ai militari lo scorso aprile, tra cellulari e computer.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soffiate e dossier, quattro carabinieri sotto indagine

NapoliToday è in caricamento