Incendio Notre Dame, un turista napoletano: "Pochi minuti e ci saremmo trovati nella cattedrale"

Gravissimo incendio distrugge la cattedrale. La testimonianza di un turista napoletano rilasciata a NapoliToday

Foto Palmieri

Tante le persone in lacrime che osservano l'incendio che sta devastando la cattedrale di Notre Dame a Parigi. L'area del monumento è stata isolata. Ingenti i danni. 

Mario Palmieri, napoletano residente per lavoro a Londra, in vacanza a Parigi da alcuni giorni, si trovava nei pressi della cattedrale quando è divampato l'incendio, svela a NapoliToday: "Ero a pochi passi da Notre Dame. Stavo per visitarla. Ero su l'Ile de la Cité. Ci siamo dovuti allontanare perchè pioveva cenere. Un pinnacolo è crollato. Buona parte della navata destra e centrale è crollata. Ho visto cinque autopompe ma non bastano. Nell'aria c'è un verde strano, forse vernici andate a fuoco. C'era gente che piangeva, ma soprattutto incredula e tantissima confusione".

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

Torna su
NapoliToday è in caricamento