Incendio Notre Dame, un turista napoletano: "Pochi minuti e ci saremmo trovati nella cattedrale"

Gravissimo incendio distrugge la cattedrale. La testimonianza di un turista napoletano rilasciata a NapoliToday

Foto Palmieri

Tante le persone in lacrime che osservano l'incendio che sta devastando la cattedrale di Notre Dame a Parigi. L'area del monumento è stata isolata. Ingenti i danni. 

Mario Palmieri, napoletano residente per lavoro a Londra, in vacanza a Parigi da alcuni giorni, si trovava nei pressi della cattedrale quando è divampato l'incendio, svela a NapoliToday: "Ero a pochi passi da Notre Dame. Stavo per visitarla. Ero su l'Ile de la Cité. Ci siamo dovuti allontanare perchè pioveva cenere. Un pinnacolo è crollato. Buona parte della navata destra e centrale è crollata. Ho visto cinque autopompe ma non bastano. Nell'aria c'è un verde strano, forse vernici andate a fuoco. C'era gente che piangeva, ma soprattutto incredula e tantissima confusione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 9 al 13 dicembre

  • Sciopero Trasporti a Napoli il 10 dicembre: gli orari di Anm

Torna su
NapoliToday è in caricamento