rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
La confessione / Sant'antimo

Trovato il cadavere di Giulia Tramontano: il fidanzato ha confessato

Alessandro Impagnatiello ha fatto ritrovare il corpo della 28enne originaria di Sant'Antimo

È stato trovato dai carabinieri, in un'area verde abbandonata a Senago, nel Milanese, il corpo senza vita di Giulia Tramontano. Della giovane di 29 anni, incinta al settimo mese, era stata denunciata la scomparsa domenica 28 maggio dal fidanzato convivente. Alessandro Impagnatiello, indagato per omicidio aggravato, occultamento di cadavere e interruzione di gravidanza senza consenso, ha confessato e ha dato indicazioni ai carabinieri su dove aveva nascosto il corpo senza vita della sua fidanzata della quale sabato notte si erano perse le tracce.

Da quanto si è appreso, l'uomo ha consentito ai militari dell'Arma di ritrovare il cadavere della donna nascosto in un lembo di terra dietro ai box di una palazzina in via Monte Rosa a Senago, nel Milanese, non lontano dall'abitazione della coppia. Ora il pm Alessia Menegazzo, titolare delle indagini con l'aggiunto Letizia Mannella, sta interrogando il 30enne per poi procedere al suo arresto.

Secondo quanto emerso dalle indagini, la 29enne prima della scomparsa avrebbe scoperto che Impagnatiello, barman in un albergo di lusso di Milano, aveva una storia con un'altra ragazza che sarebbe anche rimasta incinta. Il presunto omicida ha già una figlia di sei anni nata da una precedente relazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato il cadavere di Giulia Tramontano: il fidanzato ha confessato

NapoliToday è in caricamento