menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pompei, malore alla stazione: muore l'addetto alla bigliettera

Arresto cardiaco per il 62enne Giovanni Antonio Nastri. A scoprirlo, un viaggiatore alle prime ore del mattino. La stazione si trova in una zona completamente deserta, lontana da circuiti di sicurezza

L'hanno definito quasi un giallo quello che è accaduto alla stazione della Circumvesuviana di Via Moregine, a Pompei. L’addetto alla biglietteria è stato trovato privo di vita e accasciato sul banco dello sportello di vendita dei ticket di viaggio. A scoprirlo, un viaggiatore che si era recato alla stazione per prendere il treno delle 7.09 diretto a Napoli.

Se ne è andato così, colto da arresto cardiaco, Giovanni Antonio Nastri, 62enne di Sant’Antonio Abate. L’uomo risultava essere portatore di by-pass e plurinfartuato. Intervenuti subito sul posto i carabinieri della locale stazione, agli ordini del luogotenente Vittorio Manzo, e i volontari del 118. Gli stessi non anno potuto che constatare il decesso avvenuto per cause naturali.

La notizia ha sconvolto i numerosi utenti che quotidianamente utilizzano la linea della circumvesuviana Napoli-Sorrento, insieme agli abitanti della zona di Moregine. Ancora incerto l’orario del decesso che, secondo gli investigatori, sarebbe avvenuto tra le cinque e le sei e 45 di ieiri mattina.

Ma non mancano le polemiche e le domande: l’uomo poteva essere salvato se ci fossero satte le telcamere a riprendere i mmenti drammatici? Un dubbio che rimarrà forse per sempre a colleghi e familiari. La stazione, infatti, si trova in una zona completamente deserta, lontana da circuiti di sicurezza. Non sono presenti nemmeno sistemi antirapina o apparecchiature collegate con le stazioni centrali. E la tragedia ha fatto accendere nuovamente i riflettori sulle varie problematiche legate alla sicurezza dell’intero quartiere e della stazione, una delle più recenti realizzate dalla Circumvesuviana. Peccato però che, considerata la scarsa concentrazione abitativa dell’area, la stazione risulti oggi essere unaa delle meno frequentate di tutta la linea.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento