rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Funerali De Crescenzo, De Luca: “Contro la camorra il suo era un messaggio di rigore”

Il presidente della Regione durante l'elogio funebre: “Ricordava che noi non dobbiamo darci alibi”

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca ha declamato un intenso elogio funebre per Luciano De Crescenzo. “Venendo qui e vedendo migliaia di persone semplici, ho avuto la conferma di aver avvertito come un sentimento di famiglia e l'esigenza di rendere omaggio a un uomo semplice, cordiale, occhi celesti illuminati da un sorriso permanente. In un momento nel quale viviamo in Italia momenti tormentati, percorsi da aggressività, la sua era una grande presenza e ci illuminava. Abbiamo la consolazione che questi uomini non passano.

Ricordo il dialogo con un tecnico milanese che lavorava a Pomigliano che viveva nella palazzina di Bellavista. Dialogo tra libertà e amore.  Parlando avevano una comune umanità. Quel messaggio ci ricorda che l'Italia è l'Italia se non perde l'umanità e il senso della famiglia, la tolleranza. Se perdiamo questo l'Italia è perduta. Ricordo il dialogo col camorrista di Bellavista. I problemi che abbiamo non possono diventare un alibi. Il camorrista ricordava la disoccupazione ma De Crescenzo ricordava che noi non dobbiamo darci alibi. Un messaggio di rigore che lanciava alla sua comunità. Un messaggio di rigore che non dobbiamo dimenticare. È stato un maestro, un maestro vero, ricordava Socrate. Ricordava che la vita è un attimo, viviamola all'insegna dell'umanità”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funerali De Crescenzo, De Luca: “Contro la camorra il suo era un messaggio di rigore”

NapoliToday è in caricamento