Cronaca

Rapine in farmacia, l'allarme di Federfarma

Il presidente dell'associazione dei farmacisti denuncia i furti dell'ultimo periodo: "Il meccanismo della giustizia s'inceppa, i responsabili tornano in libertà dopo pochi giorni"

Farmacia

“Nelle farmacie napoletane ormai entrano soltanto i rapinatori”. Lo ha detto Michele Di Iorio, presidente Federfarma Napoli, a denuncia dei furti che nell'ultimo periodo stanno allarmando gli esercizi commerciali in questione. “Quando ci sono numerosi clienti, i malviventi aspettano titolari e dipendenti all'esterno per derubarli – continua Di Iorio – È una situazione gravissima, chiediamo l'intervento delle istituzioni perché affrontiamo quotidianamente un disagio enorme”.

“È un problema di pubblica sicurezza. Le forze dell'ordine fanno più del possibile, ma il meccanismo della giustizia evidentemente s'inceppa, se i criminali arrestati spesso tornano in libertà dopo pochi giorni”, ha aggiunto poi Di Iorio. “Il problema riguarda anche la giunta comunale. I servizi non funzionano: mentre in alcuni realtà anche difficili della provincia partenopea si organizzano servizi di assistenza, qui combattiamo ancora con la raccolta dei medicinali scaduti”.

“Inoltre – conclude il presidente di Federfarma Napoli – non sottovaluto il caos legato al traffico, ormai insostenibile: non possiamo più portare medicine nelle case degli ammalati, l'assistenza si è praticamente azzerata per colpa di decisioni sbagliate, la cui conseguenza ricade sui più sfortunati. Noi vorremmo soltanto assolvere pienamente il nostro lavoro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine in farmacia, l'allarme di Federfarma

NapoliToday è in caricamento