Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Assolto Ettore Bosti, figlio del boss: fuochi d'artificio nel quartiere del Vasto

L'uomo, detenuto da circa tre anni, era accusato di essere il mandante dell'omicidio del 17enne Ciro Fontanarosa, ucciso a Napoli nel 2009 con numerosi colpi di pistola per contrasti con giovani malavitosi della zona

Il luogo dell'omicidio di Ciro Fontanarosa

Ettore Bosti, figlio del boss del quartiere Vasto Patrizio Bosti, è stato assolto dall'accusa di essere il mandante dell'omicidio del 17enne Ciro Fontanarosa, ucciso a Napoli nel 2009. La sentenza è stata emessa ieri  dalla terza sezione della Corte di Assise di Napoli (presidente Carlo Spagna) che ha accolto le richieste degli avvocati Michele Cerabona e Raffaele Chiummariello.

Assolti anche i due che erano stati indicati dall'accusa come esecutori materiali del delitto: Vincenzo Capozzoli e Cristian Barbato, difesi dagli avvocati Claudio Davino e Annamaria Ziccardi, nonché il pentito Vincenzo De Feo, sulle cui dichiarazioni si reggeva l'accusa. Bosti era detenuto da circa tre anni. Fontanarosa, incensurato, secondo al ricostruzione degli inquirenti la notte del 24 aprile 2009 fu ucciso con numerosi colpi di pistola per contrasti con giovani malavitosi del suo quartiere.


IL QUARTIERE 'FESTEGGIA' - Fuochi d’artificio nella zona del Vasto poco dopo l’assoluzione di Ettore Bosti. Due ore dopo il verdetto, a poche centinaia di metri dal Tribunale, non sono passate inosservate quelle batterie di fuochi d’artificio esplosi nel giorno in cui Bosti ha lasciato la cella con un’assoluzione in tasca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolto Ettore Bosti, figlio del boss: fuochi d'artificio nel quartiere del Vasto

NapoliToday è in caricamento