menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
EavBus

EavBus

EavBus, gli addetti: "Non abbiamo ancora ricevuto gli stipendi"

La denuncia a Napolitoday: "Le voci che circolano parlano di slittamenti a fine gennaio di un solo anticipo e non dello stipendo spettante". I lavoratori pronti a nuove manifestazioni di lotta

"A nome di tutti i lavoratori del gruppo Eavbus desidero informarvi che a oggi non è stato ancora dato a nessuno qualsiasi forma di pagamento. Anzi le voci che circolano parlano di slittamenti a fine gennaio di un solo anticipo e non dello stipendo spettante". Prime ore del mattino: la denuncia arriva a NapoliToday da Giovanni Rescigno.

Più tardi l'Ansa rilancia: "I lavoratori dell'Eav chiedono che sia fatta chiarezza sulla loro situazione. Come sottolinea un loro portavoce, gli stipendi non sono stati erogati a differenza di quanto è stato comunicato. Di qui la decisione di cominciare a effettuare un presidio a Napoli, davanti alle sedi degli organi di informazione, per sollecitare il rispetto delle promesse ricevute nei giorni scorsi e un piano di rilancio del trasporto pubblico. Altrimenti, i lavoratori dell'Eav si dicono pronti a nuove manifestazioni di lotta".

Rescigno ci spiega ancora: "Dopo la sentenza del giudice fallimentare del 14/11/2012 ci sono state diverse riunioni tra Regione e vertici della holding Eav proprietarie della società e sindacati al fine di risolvere i gravi problemi e di assicurare comunque il regolare esercizio delle linee in affidamento. In data 23/11/2012 veniva sottoscritto l'atto di affidamento "in comodato gratuito" per 30 giorni ad EAV Holding. Da allora tutti gli organi d'informazione hanno riportato solo notizie di senso positivo e di pagamento degli stipendi. Posso smentire categoricamente tali affermazioni. L'ultimo stipendio è stato percepito a settembre. I ticket legati alle presenze non ci vengono dati da Maggio e per ultimo ma non per questo meno importante il rifornimento per gli autobus sta avvenendo in modo saltuario e manca una qualsiasi forma di approvvigionamento di ricambi per gli autobus guasti.
Nonostante tutte queste difficoltà il personale tutto, con grande senso di responsabilità, pur non percependo alcun compenso e quindi con gravi difficoltà nell'affrontare la realtà quotidiana, e con prospettive drammatiche per il futuro sia nostro sia del trasporto pubblico in generale continua a prestare per quanto possibile il proprio lavoro. Sono solo chiacchiere quelle che vengono date. Non ci sono ancora i fondi per gli stipendi e questa è la cruda realtà".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento