Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Esplosione mentre confezionava le bottiglie di pomodoro in casa: morta la donna rimasta ustionata

La donna, 72 anni, era stata ricoverata per le ustioni riportate all'ospedale Cardarelli di Napoli in somma urgenza con l’elisoccorso

E' deceduta la donna di Mercogliano, rimasta gravemente ustionata in seguito ad un’esplosione avvenuta il 29 agosto scorso, nella frazione di Capocastello, mentre stava confezionando le bottiglie di salsa di pomodoro fatte in casa. Dai primi rilievi - come racconta AvellinoToday - sembra che la donna abbia schiacciato l’interruttore della luce provocando la scintilla che ha causato poi la fiammata. 

La donna, 72 anni, era stata ricoverata per le ustioni riportate all'ospedale Cardarelli di Napoli in somma urgenza con l’elisoccorso. La salma della vittima è stata trasferita al Policlinico di Napoli, in attesa che venga eseguita l’autopsia.

Oggi la nostra comunità ha perso una donna sempre amorevole e dedita alla famiglia, il cui ricordo resterà indelebile. Abbiamo scelto di pubblicare comunque il programma del settembre dell'Estate Mercoglianese per esigenze legate al POC Campania, ma comunichiamo che lo spettacolo previsto per domenica 5 è rinviato i segno di rispetto al lutto della famiglia De Angelis”, scrive il Comune di Mercogliano sulla sua pagina social ufficiale. 

Sull'esatta dinamica indagano le forze dell'ordine, con la Procura di Avellino che ha anche aperto un fascicolo d'indagine per accertare ogni possibile concausa.

ULTERIORI DETTAGLI SU AVELLINOTODAY

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione mentre confezionava le bottiglie di pomodoro in casa: morta la donna rimasta ustionata

NapoliToday è in caricamento