Mibac: nei musei napoletani arrivano i "super direttori"

Sylvain Bellenger, 60enne storico dell'arte francese dirigerà Capodimonte, mentre al museo Archeologico è stato nominato Paolo Giulierini, 46 anni, archeologo

Sylvain Bellenger

Alcuni tra i musei pubblici più importanti d'Italia avranno direttori stranieri. Tra le 20 nomine effettuate dal Mibac, infatti, ben 7 direttori saranno stranieri e i tredici italiani vantano comunque importanti esperienze all'estero.

"Sono scelte di altissimo valore scientifico che colmano anni di ritardi", precisa il ministro Franceschini.

Per quanto riguarda Napoli e i suoi poli museali, Sylvain Bellenger, 60enne storico dell'arte francese dirigerà Capodimonte, mentre al museo Archeologico è stato nominato Paolo Giulierini, 46 anni, archeologo.

Alla Reggia di Caserta, invece, è stato nominato Mauro Felicori, 63 anni, manager culturale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta di un passo storico per l'Italia e per i suoi musei, che completa il percorso di riforma del ministero e che pone le basi per una modernizzazione del nostro sistema museale e per una sua valorizzazione per la cittadinanza e i turisti di tutto il mondo", conclude il ministro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento