menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carcere

Carcere

Detenuto si taglia i polsi, poi aggredisce i soccorritori: "Lasciatemi morire"

L'episodio è avvenuto la scorsa notte nel penitenziario di Santa Maria Capua Vetere. L'uomo, un cittadino straniero, è stato salvato dal pronto intervento della polizia penitenziaria

Quando gli agenti della polizia penitenziaria l'hanno trovato, era nella sua cella, agonizzante, con i polsi tagliati. Il dramma, l'ennesimo tra le mura di un carcere, questa volta si è verificato nel penitenziario di Santa Maria Capua Vetere.

La scorsa notte un detenuto straniero ho tentato di farla finita tagliandosi le vene. Soltanto il pronto intervento degli agenti della polpen è riuscito a fargli salva la vita.

Trasferito nell'infermeria del carcere il cittadino straniero ha però reagito, chiedendo di essere lasciato in pace perché voleva morire, ed ha quindi aggredito gli agenti. L'ospite del reparto Nilo è in custodia cautelare su denuncia di alcuni suoi familiari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento