rotate-mobile
Cronaca Cimitile

Fuggono all'alt dei Carabinieri: erano già stati sorpresi in strada nonostante le norme anti-contagio

Al conducente è stata ritirata la patente e il veicolo è stato posto sotto sequestro amministrativo

I Carabinieri della Stazione di Cimitile hanno denunciato quattro persone per concorso in resistenza a Pubblico Ufficiale e per violazione ai provvedimenti emessi dalle Autorità in relazione alle misure di contenimento del COVID-19.

Tutti già noti alle forze dell'ordine e provenienti dai Comuni di Visciano, Nola, San Gennaro Vesuviano e Cimitile, stavano transitando a bordo di un’autovettura con targhe straniere nel comune di Cimitile. I Carabinieri della Stazione, in sosta durante la pattuglia nei pressi del cimitero del paese, hanno adocchiato i 4 a bordo di un’autovettura e li hanno seguiti per intimare loro l’alt.

Il conducente, nonostante l’alt, ha accelerato ed è stato inseguito per 4 chilometri circa. Bloccati, i militari hanno scoperto che 3 dei 4 erano stati già denunciati dai Carabinieri della Stazione di Cimitile per violazione ai provvedimenti emessi dalle Autorità. Il quarto era stato denunciato per lo stesso motivo dai Carabinieri della Compagnia di Casoria.

Al conducente è stata ritirata la patente e il veicolo è stato posto sotto sequestro amministrativo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuggono all'alt dei Carabinieri: erano già stati sorpresi in strada nonostante le norme anti-contagio

NapoliToday è in caricamento