menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid ad Agerola: negozi chiusi alle 14

Ulteriore stretta del sindaco per fronteggiare il focolaio in città

Negozi chiusi alle 14, anche quelli destinati alla vendita di generi alimentari. Con quest’ulteriore misura il sindaco di Agerola, Luca Mascolo, intende fronteggiare l’emergenza Coronavirus che, nella città che amministra, ha raggiunto picchi di contagio preoccupanti. Sono 89 i cittadini risultati positivi, su una popolazione di 8mila abitanti e con una percentuale di positivi rispetto ai tamponi effettuati del 22%. 

Quella della chiusura dei negozi alimentari non è l’unica misura estrema contenuta nell’ordinanza in vigore fino al 28 marzo. Il sindaco ha disposto anche la chiusura del cimitero di pomeriggio, la sospensione delle funzioni religiose dalle ore 14.00. Le attività dei servizi assicurativi, fiscali, degli studi di commercialisti, consulenti del lavoro, degli studi legali e tecnici, dell’assistenza sindacale e dei Caf si fermeranno alle 19. Nessuna limitazione di orario, invece, per studi notarili, studi medici, dentistici ed odontoiatrici, ambulatori veterinari.

Le attività commerciali al dettaglio, autorizzate dal Dpcm, ad Agerola chiuderanno alle 14, da quell’ora e fino alle ore 22 sarà consentita la vendita con consegna a domicilio per i soli esercizi di vendita di generi alimentari, saponi, detersivi e di prima necessità. Le restrizioni non si applicano a farmacie, parafarmacie, edicole e tabaccherie. E non si applicano al commercio all’ingrosso, alle imprese edili, alle attività artigianali, economiche e produttive.

Bar, pasticcerie e ristoranti potranno effettuare sia il servizio d’asporto sia quello di consegna a domicilio, ma il primo dovrà terminare alle 14 e il secondo fino alle 22. È vietato fermarsi in piazza, recarsi ai parchi gioco, non è consentito far visita agli amici o parenti. Si potrà fare attività motoria, ma nei pressi della propria abitazione. “Le regole sono faticose per tutti – fanno notare dal Comune - per qualcuno sono molto penalizzanti. Seguiamo la strada della responsabilità e del buonsenso, altrimenti ci si perde tutti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Salute

Al Policlinico Federico II visite ed esami gratuiti per le donne

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento