Focolaio Covid-19 a Mondragone, l'Unità di Crisi: "Sono emersi altri 23 casi"

Si tratta, spiega la task force, di riscontri relativi a "tamponi effettuati nelle aree circostanti l'ex Cirio"

In via di estinzione, è stato definito il focolaio Covid-19 di Mondragone, da giorni al centro delle polemiche. Eppure, alle 18 di oggi, l'Unità di Crisi della Regione Campania ha comunicato i risultati dello screening in corso nella zona: ci sono 23 nuovi casi.

"Al momento sono emersi altri 23 casi, comprensivi di tutti i collegamenti ricostruiti, scaturiti dai tamponi effettuati nelle aree circostanti l'ex Cirio", il tutto mentre viene sottolineato che "prosegue lo screening relativo al Comune di Mondragone e zone limitrofe".

I tamponi positivi si riferiscono - sembrerebbe - a contatti dei precedenti positivi, e pare siano attribuibili a persone residenti al di fuori dall'area delle 5 palazzine sotto cordone sanitario.

Nei giorni scorsi nel Comune domizio i casi accertati di Coronavirus erano 43, mentre il bollettino regionale oggi parlava di 1 solo positivo in Campania ma evidentemente facendo riferimento a dati precedenti.

La notizia arriva proprio nel giorno della visita sul posto di Matteo Salvini, ex ministro dell'Interno e leader della Lega, peraltro contestato da un nutrito gruppo di manifestanti che lo ha definito "sciacallo" attraverso un vistoso striscione.

Per aggiornamenti in tempo reale CASERTANEWS

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento