Covid, famiglia contagiata a Secondigliano: quattro casi

Il presidente della VII Municipalità Moschetti rassicura: "Stanno bene e la situazione è completamente sotto controllo". Sotto controllo anche il focolaio verificatosi nel vicino campo rom

Madre, padre, due figli. È così composta la famiglia di Secondigliano risultata, in queste ore, positiva al Coronavirus. A rendere noto l'esito dei loro tamponi è stato il presidente della VII Municipalità Maurizio Moschetti, che precisa come i quattro in questine siano gli unici casi registratisi nel quartiere negli ultimi giorni, e come inoltre questi non abbiano alcun legame con il focolaio (6 casi) verificatosi nel vicino campo rom di Scampia.

Dei quattro, la donna è attualmente ricoverata all'ospedale Cotugno, in condizioni ritenute comunque non gravi dai medici che l'hanno in cura. Non è chiaro, al momento, come la famiglia abbia contratto il Coronavirus, ma con una nota Maurizio Moschetti tranquillizza: "La situazione è costantemente monitorata dai servizi competenti dell'Asl Napoli 1 ed è completamente sotto controllo. In tal senso ho richiesto un incontro con l'Asl per avere il quadro della situazione. Resta la raccomandazione all'uso della mascherina nelle attività commerciali e di ristorazione, nei locali pubblici e in tutte le occasioni dove non è possibile mantenere il distanziamento".

Rassicurazioni sul focolaio nel campo rom

Nel frattempo si erano fermati a sei in tutto i positivi al Covid-19 del campo rom di Scampia. Tutti i tamponi eseguiti ieri, 29 in totale, sono risultati - si è appreso da fonti dell'Asl Napoli 1 Centro - negativi. E mentre il governatore Vincenzo De Luca ha spiegato che "la situazione è sotto controllo", pur avendo "informato il Ministero dell'Interno e della Salute che se avessimo trovato diversi casi non avrei avuto dubbi a mettere in quarantena l'intero campo", lo stesso sindaco Luigi de Magistris ha detto di non essere preoccupato per la situazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(video di Massimo Romano)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ultimo bollettino

Infine, sono 8 i casi di Coronavirus emersi dall'ultimo bollettino della task force della Regione Campania, pubblicato ieri e aggiornato alle 23,59 del 14 luglio. I riscontri sono emersi su 1846 tamponi effettuati, per un totale di 306.363 test che hanno dato 4.787 casi di positività dall'inizio dell'emergenza a oggi.Il bollettino riporta un nuovo caso di guarigione (ora in tutto 4.096) e che non si registrano nuovi decessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Protesta Whirlpool, operai bloccano l'imbocco dell'A3: auto incolonnate

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • SuperEnalotto da capogiro a Bacoli, vincita da mezzo milione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento