Autodemolitori, dai carabinieri multe per 19 milioni

È il bilancio dei controlli, effettuati nella provincia di Napoli, alle ditte autorizzate alla rottamazione dei veicoli. Contestati reati ambientali, ma anche ricettazione e riciclaggio di veicoli

Autodemolitore

Quasi venti milioni di euro di sanzioni, solo nel corso dell'ultimo mese: si tratta del frutto di controlli dei carabinieri a impianti di autodemolizione partenopei e della provincia. Sono state ispezionate 38 ditte autorizzate alla rottamazione auto, attività che comporta l'obbligo – da parte del demolitore – di provvedere alla cancellazione dei veicoli presi in carico dal Pra, il pubblico registro automobilistico.

Proprio in questi adempimenti sono state accertate oltre 9.300 violazioni amministrative, e contestate conseguentemente sanzioni per 19 milioni di euro. Altre sanzioni derivano da gestioni abusive di impianti (anche con danni all'ambiente), nonché la ricettazione o il riciclaggio di veicoli rubati o rapinati.

Tra i vari provvedimenti, due denunce per gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi, l'arresto di un carrozziere sorpreso a smontare un'auto rubata, ed il sequestro di un'area adibita abusivamente a centro raccolta autovetture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

Torna su
NapoliToday è in caricamento