menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Timbratura del cartellino

Timbratura del cartellino

Assenteismo al Comune, scoperto il trucco del badge

Irregolarità nell'utilizzo del sistema di rilevazioni automatica delle presenze. La svolta: i dipendenti dovranno marcare il cartellino sempre nei 'marcatempo' della propria sede di lavoro

Il Comune di Napoli adotta misure più drastiche per contrastare l'assenteismo di alcuni dipendenti. La svolta riguarda le modalità di "marcatura" (certificazione elettronica) di entrata e uscita. Ogni lavoratore dovrà timbrare sempre il cartellino magnetico, in ingresso e in uscita, nell'apposito 'marcatore' sito nella propria sede di lavoro. Tutti gli 'spazi temporali' lavorativi non certificati elettronicamente, non saranno remunerati e se il marcatempo elettronico dovesse essere fuori uso, la responsabilità delle erogazioni di soldi pubblici ricadrà direttamente sul dirigente.

A riferire la novità di Palazzo San Giacomo è Luigi Roano dalle pagine del Mattino. Il giornalista spiega che la decisione è nata dopo la scoperta di un 'trucco' utilizzato da un ristretto numero di dipendenti: marcare il cartellino in entrata nel proprio ufficio per poi farsi certificare l'uscita in un'altra sede comunale della città, dove il marcatempo elettronico non è presente e quindi la certificazione avveniva, in pratica, 'sulla parola'. Un modo semplice per barare su turnazioni e straordinario, spiega Roano. Un passo in avanti rispetto al 'trucco' già scoperto di farsi timbrare il cartellino da un altro collega.

Un punto importante è che la decisione di intervenire in modo duro per stroncare questa pratica è arrivata di concerto con la grandissima maggioranza dei dipendenti e dei dirigenti comunali, che in modo onesto lavorano ogni giorno e che vogliono vedere tutelata la propria immagine e il proprio lavoro.

"Vengono più volte segnalate - spiega una nota diffusa dal Comune - irregolarità o un difforme utilizzo del sistema di rilevazioni automatica delle presenze. Al fine della regolarità della registrazione delle presenze il dipendente dovrà utilizzare in entrata e in uscita il marcatempo della propria sede di lavoro. L'utilizzo di un punto diverso dovrà essere autorizzato dal dirigente conia possibilità di effettuare controlli e verifiche a campione sulla documentazione presente in ufficio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Attualità

Anm, via alla nuova linea bus 602 sulla tratta Garibaldi-Dante

social

Lotto, estrazione di lunedì 3 maggio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento