rotate-mobile
Cronaca San Ferdinando

No alla Ztl, i commercianti: "Le chiavi dei negozi al sindaco"

I negozianti di Via Duomo e del Centro Storico di Napoli si riuniranno martedì 8 novembre in Piazza Municipio per protestare contro la chiusura al traffico delle strade cittadine

Consegneranno al primo cittadino Luigi de Magistris le chiavi dei loro negozi, circa cinquanta: è anche così che i commercianti di via Duomo e del Centro Storico di Napoli protesteranno contro la decisione dell'amministrazione comunale di attivare il provvedimento della Ztl che, denunciano, ha determinato "il calo del 30% degli incassi".

Martedì 8 novembre, alle ore 11, in piazza Municipio, i presidenti delle associazioni "Napoli Centro Storico", "Rinnovare Sud", "Le voci" e "Vento del Sud", unitamente a una delegazione di commercianti di via Duomo e del Centro Storico, terranno una conferenza stampa in occasione della quale consegneranno al sindaco anche una petizione popolare con oltre mille firme raccolte fra cittadini residenti e commercianti.

"Visto che il sindaco De Magistris ci ha snobbato, nonostante abbiamo fatto delle controproposte al piano Ztl che sta danneggiando il commercio in modo grave - spiega il presidente dell'Associazione Vento del Sud, Raffaele Bruno all'Ansa - il prossimo 8 novembre gli porteremo le chiavi di oltre cinquanta esercizi commerciali che chiudono le loro attività, unitamente a oltre mille firme raccolte di protesta. La situazione è grave. Senza incrementare i mezzi pubblici, realizzare parcheggi e concordare con i residenti e i commercianti che vivono il territorio i provvedimenti, la Ztl è fallita e noi lotteremo fino al suo ritiro".

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alla Ztl, i commercianti: "Le chiavi dei negozi al sindaco"

NapoliToday è in caricamento