menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gestiva una piazza di spaccio per il clan: sequestrati ad un presunto affiliato 150 mila euro

Al 54enne sono stati sequestrati due immobili nel centro storico

Decreto di sequestro beni, emesso dal Tribunale di Napoli per un 54enne ritenuto vicino al clan Mazzarella e attualmente in carcere in quanto condannato nel 2013 a oltre 16 anni di reclusione, per i reati di partecipazione ad associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

L'uomo è stato riconosciuto colpevole di essere il gestore di una fiorente “piazza di cocaina” attiva nella centralissima zona napoletana di San Gaetano ai Tribunali, nell’ambito di un’associazione collegata al clan camorristico Mazzarella.

In particolare sono stati sequestrati beni immobili intestati all’uomo, ubicati nel pieno centro storico di Napoli in zona Decumani (2 appartamenti), vista la presunta sproporzione, tra il valore degli stessi ed i redditi leciti dichiarati dall’intestatario, per un valore complessivo di 150 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento