menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cardinale Sepe

Il cardinale Sepe

Camorra e violenza: "A Napoli serve una maggiore presenza dello Stato"

Il cardinale Sepe: "Che la camorra si senta padrona, è un dato reale. Però la magistratura e le forze dell'ordine ce la stanno mettendo tutta per estirpare questa cattiva erba"

"Un'escalation di violenza, purtroppo, dovuta alle nuove leve, ai giovani". Così il cardinale Crescenzio Sepe ai microfoni del Giornale Radio Rai. "Cercano di farsi valere mostrando tutta la loro ferocia, sta venendo a mancare l'elemento essenziale, ossia l'assistenza a questi giovani da parte delle famiglie, che qualche volta non riescono a trovare il bandolo della matassa".

"Anche noi come Chiesa dovremmo fare un po' di più, per non far sentire questi ragazzi abbandonati a se stessi e alla deriva di queste organizzazioni malavitose. Che la camorra esista, che la camorra abbia occupato spazi terreni, che la camorra si senta padrona, è un dato reale. Però è altrettanto vero che la magistratura e le forze dell'ordine ce la stanno mettendo tutta per estirpare questa cattiva erba".

"Credo - ha concluso Sepe - che serva una presenza piùforte e più incisiva dello Stato, forse con nuovi mezzi e nuovi uomini, ed anche la Chiesa deve saper avvicinare i giovani e non lasciarli per le strade".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento