Spostamenti per cenone della Vigilia e pranzo di Natale: cosa scrivere nell'autocertificazione

Non si dovrà indicare la persona o la famiglia che ospita chi si sta spostando ma solamente l'indirizzo di partenza e quello di arrivo

Dal 24 dicembre al 6 gennaio entra in vigore il decreto legge 18 dicembre n. 172. Per gli spostamenti nelle zone rosse presenti in tutta Italia torna necessaria l'autocertificazione. Il modulo per l'autocertificazione si può scaricare dal sito del ministero dell'Interno. Non si dovrà, come spiega Today.it, indicare la persona o la famiglia che ospita chi si sta spostando (ad esempio ma non solo per la cena della vigilia o per il pranzo di Natale) ma solamente l'indirizzo di partenza e quello di arrivo (al fine di consentire eventuali controlli ex post delle forze dell'ordine).

Tutto questo è necessario in base alla deroga per familiari e amici inserita nel decreto, che permette anche nei giorni 24, 25, 26 e 27 dicembre, 31 e 1, 2, 3 gennaio e 5 e 6 di uscire di casa per andare in visita a un parente o un amico in compagnia di un'altra persona (e nel computo totale non vengono conteggiati i minori di 14 anni e i disabili). Coprifuoco sempre alle ore 22.00.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

Torna su
NapoliToday è in caricamento