menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'assessore Romano promette: "Fuori dalla crisi rifiuti entro 15-20 giorni"

L'intervenuto in Consiglio regionale. "Raggiunta un'intesa condivisa con tutte le province attraverso un aumento delle potenzialità dei loro impianti. Soluzioni alternative non ce ne sono"

Ci vorranno ancora 15/20 giorni per uscire dall'emergenza rifiuti. E ciò avverrà grazie all'accordo raggiunto con tutte le province. Ad assicurarlo è l'assessore regionale all'Ambiente Giovanni Romano intervenuto in Consiglio regionale. "Tra Napoli e provincia ci sono a terra tra le 6 e le 8 mila tonnellate. Ieri sera è stata raggiunta un'intesa condivisa con tutte le province che, attraverso un aumento delle potenzialità dei loro impianti, un aumento dei conferimenti laddove possibile, per esempio verso la Sicilia, e l'utilizzo dei siti di trasferenza, ci consentirà non solo di garantire la raccolta ordinaria ma anche di recuperare 3/400 tonnellate al giorno, il che nel giro di 15-20 giorni ci permetterà di recuperare sul pregresso. Soluzioni alternative non ce ne sono".


Romano ha delineato la situazione delle discariche che non sono in grado di ricevere conferimenti straordinari perché per intoppi vari Sant'Arcangelo Trimonte, Savignano Irpino e San Tammaro, hanno una capacità ridotta. Romano ha annunciato che per quanto riguarda i flussi verso Emilia Romagna e Toscana, la Regione chiederà di proseguire con le intese istituzionali. "Nessuna di queste regioni ha nulla da recriminare nei nostri confronti, sia per quanto riguarda i debiti, perché non dobbiamo neanche un centesimo, sia per quanto rigurda la qualità dei nostri conferimenti che sono a norma". (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tragedia al passaggio al livello: muore travolto da un treno

  • Cronaca

    Cimitero, ascensori guasti. La denuncia: "Perché?"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento