menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Racket per il clan D'Ausilio: in manette un 47enne

Condannato a cinque anni e tre mesi per estorsione aggravata dal metodo mafioso per aver taglieggiato dei bar di Napoli

Deve scontare cinque anni di carcere per estorsione aggravata dal metodo mafioso. Per questo motivo è finito in manette Romualdo Diomede, 47enne di Qualiano già noto alle forze dell'ordine. Secondo gli investigatori è vicino al clan D'Ausilio operante in zona e avrebbe estorto denaro ad alcune attività commerciali a Napoli.

I fatti che gli vengono contestati e per i quali è stato condannato a cinque anni e tre mesi di carcere dal tribunale di Napoli, vanno dal novembre 2016 al marzo 2017. I giudici lo ritengono responsabile di estorsioni a esercizi commerciali e bar partenopee. I carabinieri della stazione di Qualiano hanno così eseguito l'ordine di carcerazione e l'hanno portato nel carcere di Secondigliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento