Arrestato Ciro Contini: il nipote del boss era latitante da febbraio

Il nipote 28enne del boss Eduardo Contini detto "'o romano", affiliato ai Sibillo di Forcella, era ricercato dallo scorso febbraio

Arrestato dai carabinieri, nel primo pomeriggio di oggi, il 28enne Ciro Contini. Latitante dallo scorso mese di febbraio, Contini si nascondeva in una villetta a Pescopagano, in provincia di Caserta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nipote del boss Eduardo Contini detto "'o romano", Contini è destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per i reati di associazione camorristica, porto abusivo di armi, tentato omicidio aggravato, estorsione e ricettazione. Secondo gli inquirenti è affiliato al clan Sibillo di Forcella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento