Picchia moglie, figlia e il suo fidanzatino: 36enne in manette

Episodio violento a Quarto. Dopo aver dato in escandescenze l'uomo ha chiuso i tre in casa ed è scappato, per poi venire bloccato dai carabinieri

Avrebbe picchiato la sua compagna, la loro figlia di 16 anni ed il fidanzato di quest'ultima che provava a proteggere entrambue.

Il protagonista dell'episodio violento, avvenuto a Quarto, è secondo gli inquirenti un 36enne del posto, finito in manette e condotto in carcere.

Dopo la violenza l'uomo avrebbe peraltro messo a soqquadro l'abitazione, rotto mobili, gettato a terra effetti personali e suppellettili, per chiudere in casa i tre e allontanarsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati i carabinieri a bloccarlo, allertati dalle tre vittime: secondo quanto ricostruito dagli investigatori erano mesi che le violenze andavano avanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • Uomo investito mentre attraversa sulle strisce pedonali: la scena ripresa dalle telecamere (VIDEO)

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Quindicenne investita, la verità nella scatola nera dell'auto. Il 21enne: “Sono distrutto”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento