rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Pompei

L'inganno dei filmini hard: 43enne accusato di circonvenzione di incapace verso una ragazza

Vittima una vicentina di 34 anni conosciuta tre anni fa a Pompei. Le avrebbe sottratto 70mila euro dalla carta di credito

L'accusa è di circonvenzione di incapace. Un 43enne napoletano è accusato di aver approfittato di una 34enne vicentina con disabilità psichica per spillarle dei soldi, secondo gli inquirenti circa 70mila euro.

A riportare la vicenda è VicenzaToday. I due si sono conosciuti a Pompei, nella primavera del 2015. La giovane, orfana di una ricca famiglia dalla quale ha ricevuto una cospicua eredità, si trovava in vacanza. Un'uscita insieme, poi la confessione di lei: la sua passione per i film hard. Voleva acquistarne ma se ne vergognava, così l'uomo si è offerto di provvedere ottenendo la sua carta di credito.

Secondo gli inquirenti, l'uomo avrebbe usato i soldi della vicentina da aprile a giugno 2015. Acquisti di dvd pornografici, ma anche altre spese per sé fino ad un ammontare di 70mila euro.

A scoprire i pesanti ammanchi non la ragazza, ma il suo amministratore di sostegno, che ha bloccato la carta e denunciato quanto accaduto. L'uomo verrà processato a Napoli, dove la procura di Vicenza ha trasmesso gli atti delle indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inganno dei filmini hard: 43enne accusato di circonvenzione di incapace verso una ragazza

NapoliToday è in caricamento