Aggredisce un uomo col machete davanti ai poliziotti: arrestato algerino irregolare

Aveva avanzato nei riguardi della vittima richieste estorsive. Sarà accusato anche di resistenza a pubblico ufficiale

Un uomo, 38 anni, algerino irregolare su territorio italiano, è stato arrestato per tentato omicidio, estorsione, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

Nel pomeriggio di ieri gli agenti del Commissariato di Giugliano-Villaricca sono intervenuti in un terreno agricolo a Santa Maria a Cubito dopo la segnalazione di un incendio.

Lì hanno avvicinato il proprietario del terreno, mentre i vigili del fuoco stavano spegnendo le fiamme, quando un cittadino extracomunitario, impugnando un machete di oltre 30 centimetri, si è scagliato contro l'uomo tentando di colpirlo alla testa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non senza difficoltà gli agenti hanno bloccato e disarmato l'aggressore, sequestrandogli l'arma. Hanno accertato che nei giorni scorsi l'algerino aveva già avanzato delle richieste estorsive nei confronti del proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento