menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Porco, ti uccidiamo", uomini del clan gli sparano contro: si era lamentato della paninoteca

L'episodio, un vero e proprio agguato ai danni di un residente che si era lamentato del volume troppo alto della musica, è avvenuto lo scorso settembre a Villaricca

Stamattina la Squadra Mobile ed il Commissariato di Portici-Ercolano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di due pregiudicati.

Si tratta di Salvatore Panico (31 anni di Massa di Somma) e Gennaro Marrazzo (44 anni di Napoli), ritenuti gravemente indiziari di minaccia e porto in luogo pubblico di arma comune da sparo, reati aggravati dal metodo mafioso. Legati secondo gli inquirenti, rispettivamente, al clan Vollaro di Portici e ad un gruppo criminale attivo tra Bagnoli, Agnano e Cavalleggeri d’Aosta, sarebbero gli autori di una violenta aggressione avvenuta il 28 settembre 2020 a Villaricca, con vittima un residente che si era lamentato dei rumori provenienti dalla vicina paninoteca.

Fu un vero e proprio agguato, con tanto di esplosione di un colpo d’arma da fuoco nei confronti dell’autovettura in quel momento condotta dalla vittima, minacciata peraltro con la frase “porco ti uccidiamo”. Secondo gli inquirenti, l'azione era stata commissionata dal titolare della stessa panicoteca.
Panico è stato protato in carcere a Poggioreale, Marrazzo invece a Secondigliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento