rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Cavi di rame rubati: treni Alta Velocità Napoli-Roma in ritardo

La sottrazione di 900 metri di cavi che alimentano i sistemi di controllo della circolazione è avvenuta la scorsa notte al bivio di Casoria. Valore del metallo trafugato: circa millecinquecento euro

A causa del furto di un consistente quantitativo di cavi in rame, avvenuto la scorsa notte in prossimità del bivio di Casoria, questa mattina si sono verificati lievi ritardi ai treni sulla linea Alta Velocità Napoli - Roma.

La sottrazione di 900 metri di cavi che alimentano i sistemi di controllo della circolazione, infatti, ha reso necessario instradare 7 Frecciarossa sulla linea convenzionale, fra Napoli e Gricignano, con un allungamento dei tempi di viaggio di circa 10 minuti.

Le squadre tecniche del Gruppo FS, inviate sul luogo dalla sala operativa dove è scattato l'allarme in seguito all'anomalia segnalata dagli apparati di sicurezza, hanno trovato altri 300 metri di cavi abbandonati dai ladri, fuggiti al loro arrivo. Il valore del metallo trafugato è di circa millecinquecento euro ma il danno derivato dal furto è decisamente più elevato in termini di disagi ai viaggiatori, reintegro del materiale rubato e lavoro aggiuntivo per il ripristino del regolare funzionamento della linea.

La sottrazione dei cavi in rame non comporta problemi di sicurezza alla circolazione ferroviaria che prosegue, sebbene rallentata, secondo specifici protocolli che consentono ai treni di viaggiare con particolari accorgimenti.

La circolazione comunque è tornata regolare alle 9.10, dopo l'intervento dei tecnici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavi di rame rubati: treni Alta Velocità Napoli-Roma in ritardo

NapoliToday è in caricamento