rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Rapine di preziosi: in manette 5 persone, un'altra è irreperibile

Gli agenti della Squadra Mobile di Napoli e quelli del commissariato Decumani, nell'ambito di una indagine sulle rapine di oggetti preziosi, hanno arrestato cinque persone

Cinque persone sono state arrestate dopo un'indagine su rapine di oggetti preziosi, mentre una sesta è irreperibile.


Le indagini hanno avuto inizio dopo la rapina, commessa il 19 giugno del 2008, alla gioielleria Giannotti di via Grande Orefici. I banditi fecero irruzione nel locale dopo aver praticato un foro dalla strada. Successivamente i poliziotti individuarono un covo, in un appartamento di via Figurati, dove i malviventi custodivano le armi, le strumentazioni per gli scavi. Ma fu rinvenuta anche parte della refurtiva.


Gli investigatori hanno accertato che era stato accertato un fiorente mercato di oggetti rubati fino ad individuare stoccati presso l'abitazione di uno degli indagati oltre 200 chili di preziosi. Per riconsegnarli ai proprietari la polizia allestì una mostra pubblica. Nel frattempo sono arrivate alla polizia oltre 100 denunce di rapine e furti consumati negli ultimi anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine di preziosi: in manette 5 persone, un'altra è irreperibile

NapoliToday è in caricamento