rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Attualità

Zona rossa per festa scudetto, quali sono le strade di Napoli in cui non si potrà circolare

Il dispositivo entrerà in vigore domenica 30 aprile alle ore 14.00 e durerà fino alle 4.00 di lunedì 1° maggio

Allo scopo di coordinare e pianificare i servizi di ordine e sicurezza pubblica in occasione dei festeggiamenti per la vittoria dello scudetto del Napoli, che potrebbero iniziare domenica 30 aprile, il Comune di Napoli ha adottato dei particolari provvedimenti di viabilità.

In particolare, dalle ore 14.00 di domenica 30 aprile alle ore 4.00 di lunedì 1° maggio 2023, è disposto il divieto di accesso e di transito veicolare nelle aree del centro cittadino.

Nel dettaglio:

1. area interna al perimetro delimitato dalle seguenti strade/piazze: largo Sermoneta, via Francesco Caracciolo, via Partenope, via Nazario Sauro, via Ammiraglio Ferdinando Acton, via Cristoforo Colombo, via Nuova Marina, via Ponte della Maddalena, via Reggia di Portici, via Emanuele Gianturco, via Taddeo da Sessa, corso Meridionale, via Firenze, piazza Principe Umberto, corso Giuseppe Garibaldi, piazza Carlo III, via Foria, piazza Cavour, piazza Museo Nazionale, via Santa Teresa degli Scalzi, via Salvator Rosa, piazza Giuseppe Mazzini, corso Vittorio Emanuele, salita Piedigrotta, piazza Sannazaro, via Mergellina;

2. ulteriori strade da interdire al transito e alla circolazione dei veicoli: via Santa Teresa degli Scalzi, corso Amedeo di Savoia, via Salvator Rosa (da piazza Mazzini ad aiuola Santacroce), via Torquato Tasso, salita della Grotta, Galleria 4 Giornate, galleria Laziale, via Fuorigrotta (da via delle Legioni alla confluenza con la galleria Laziale), via Orazio.

In deroga al divieto potranno circolare:

1. veicoli delle forze dell'ordine, di soccorso e di emergenza;
2. gli autoveicoli che trasportano diversamente abili con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, muniti del tesserino regolarmente rilasciato dalla competente Autorità, nonché i veicoli della Napoli Servizi S.p.a. adibiti al trasporto disabili;
3. i veicoli intestati ad Enti pubblici, società ed aziende erogatrici di pubblici servizi, nonché quelli in chiamata di emergenza o adibiti al trasporto di materiale e/o personale addetto all’esecuzione di lavori ed opere urgenti e di pubblica utilità;
4. gli autoveicoli, i motoveicoli ed i ciclomotori con a bordo un medico in visita domiciliare per chiamate d’urgenza, nonché quelli con a bordo operatori del settore informazione giornalistica e radiotelevisiva, nonché fotografi professionisti;
5. gli autoveicoli, i motoveicoli ed i ciclomotori che trasportano gas terapeutici o medicinali;
6. gli autoveicoli ed i bus delle aziende di trasporto pubblico, i taxi, gli autoveicoli a noleggio con conducente;
7. gli autoveicoli, purché di portata inferiore a 3,5 tonnellate adibiti al trasporto di medicinali e/o trasporto di materiale sanitario di uso urgente e indifferibile adeguatamente certificato;
8. i veicoli dei partecipanti a cerimonie religiose o civili (battesimi, matrimoni, funerali) programmate nei giorni di blocco. La richiesta di deroga può essere inoltrata via fax o via mail al Servizio Polizia Locale unitamente alla certificazione del Parroco o dell’Ufficiale di Stato Civile;
9. i veicoli di proprietà del personale delle forze di polizia chiamati ad assumere o lasciare il servizio nell'ambito del presente dispositivo.

350 agenti della polizia locale (140 uomini in più rispetto ai giorni festivi) saranno in strada - a partire dalle ore 14 di domenica 30 aprile - per assicurare il presidio dei varchi di accesso alla zona rossa, in prossimità degli ospedali e per assicurare i dispositivi di traffico per l’incontro di calcio Napoli-Salernitana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona rossa per festa scudetto, quali sono le strade di Napoli in cui non si potrà circolare

NapoliToday è in caricamento