Domenica, 16 Maggio 2021
Pomigliano Via Roma

Pomigliano: il viaggio nella mente di un boss

Questo pomeriggio alle 18,30, presso la Distilleria, il pm Catello Maresca presenterà il suo libro: l'ultimo bunker

Questo pomeriggio, alle ore 18,30, il PM Catello Maresca presenta il suo scritto, l'ultimo Bunker. Ad intervenire, il giornalista Dario Del Porto di Repubblica e Enzo D'Onofrio PM della DDA di Napoli.

Il 7 dicembre 2011 i telegiornali aprono con una notizia clamorosa: dopo sedici anni di latitanza è stato arrestato Michele Zagaria, il boss più pericoloso del clan dei Casalesi. È stato catturato nella sua terra, a Casapesenna, a pochi chilometri da Casal di Principe. Per stanarlo, nel sofisticato bunker che lo ospitava, sono state necessarie ruspe, martelli pneumatici e una gigantesca trivella.

Quella mattina di dicembre segna la fine di una caccia lunga tre anni. A guidare l’indagine è stato un giovane e coraggioso magistrato napoletano, Catello Maresca, che ha lavorato ossessivamente per raggiungere questo obiettivo. Con la sua squadra ha raccolto migliaia di informazioni e segnalazioni, ha seguito le tracce più labili, si è calato nella mentalità dei boss latitanti e dei loro complici.

È stata una partita complessa, sottile, estenuante: i capi della criminalità organizzata sono astuti e feroci, hanno moltissimo denaro, decine di complici e un efficace sistema di controspionaggio, godono di un immeritato "rispetto" fondato sulla paura che incutono, si avvalgono delle tecnologie più moderne.

L’ultimo bunker ci fa scoprire come ragionano i boss e come si difendono, dove si nascondono: i loro rifugi sotterranei hanno infatti raggiunto una sofisticazione e un confort sorprendenti, veri status symbol del latitante di lusso. Ci fa partecipare della vita quotidiana di magistrati, poliziotti e carabinieri. E ci guida passo passo in un’indagine meticolosa ed emozionante.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomigliano: il viaggio nella mente di un boss

NapoliToday è in caricamento