Giovedì, 13 Maggio 2021
Bagnoli Bagnoli / Via Giochi del Mediterraneo

San Laise a Bagnoli, domani assemblea per discuterne il futuro

Convocato dall'assise del quartiere flegreo allo Ska, l'incontro è volto ad organizzare proteste per il primo dicembre, quando nell'area si terrà una manifestazione del Comune

L'ex base Nato

Sabato 23 novembre alle 15, allo Ska di calata Trinità maggiore si discuterà del futuro della collina di San Laise, a Bagnoli. Ad aprire il dibattito sull'area agricola della zona ex Nato è l'Assise di Bagnoli: “Secondo alcune voci diffuse a mezzo stampa l’amministrazione comunale starebbe organizzando per il 1 dicembre, sponsorizzandolo come evento legato al Forum delle Culture, un concerto presso la ex base Nato di Bagnoli. L’evento verrà, con ogni probabilità, presentato alla città come una festa per l’addio delle forze americane dalla struttura”.

Lontana dall'essere del tutto chiarita, per i promotori dell'incontro “la questione del futuro della Nato è una questione politicamente importante e delicata”. Risale a pochi giorni fa la notizia di un protocollo firmato da Comune e Fondazione Banco di Napoli (titolare dei suoli) che garantirebbe alla città il comodato d'uso gratuito di dieci dei venti ettari tra ex base Nato e collina di San Laise.
“L’accordo, tuttavia, non è stato reso pubblico – spiega l'Assise di Bagnoli – e gli stessi assessori si rifiutano di trasmetterlo persino ai consiglieri comunali che ne hanno fatto richiesta”. L'altra metà dei terreni dovrebbe ad oggi essere concessa alla Regione Campania, il cui presidente Caldoro ha più volte manifestato la volontà di utilizzare per trasferire lì uffici dell'ente.

Intenzione del comitato bagnolese è restituire “ex base Nato e collina di San Laise alla cittadinanza”. “Le modalità oscure con cui la giunta sta affrontando la questione fanno presagire scenari poco felici – spiegano ancora i promotori dell'incontro di sabato – a cominciare dal rischio di una spartizione clientelare e affaristica di strutture (scolastiche, sportive, ricreative, culturali) che già per oltre cinquant’anni sono state sottratte alla città e al quartiere. La festa o inaugurazione del primo dicembre è l’occasione per rilanciare una mobilitazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Laise a Bagnoli, domani assemblea per discuterne il futuro

NapoliToday è in caricamento