Napoli-Sampdoria, Mertens festeggia nel nuovo San Paolo: 2-0 e doppietta

Azzurri in vantaggio dopo 13 minuti con Mertens, poi occasioni per Lozano, Elmas e ancora Mertens. Bene i nuovi acquisti, decisivo Meret. Nella ripresa Llorente entra e serve l'assist per il raddoppio del belga

(foto Ansa)

Comincia bene l'avventura degli azzurri nel nuovo San Paolo. Contro la Sampdoria Ancelotti schiera Lozano di punta con Mertens al fianco, Elmas, Zielinski e Ruiz in mediana. Nel primi dieci minuti è dei blucerchiati l'occasione più netta: Ferrari si gira spalle alla porta, il pallone prende uno strano effetto ed è bravo Meret a non farsi beffare. Al 13esimo il Napoli è già in vantaggio: Di Lorenzo spinge sulla destra, palla in mezzo per Mertens che anticipa tutti e tira sul primo palo. Curiosa l'esultanza per il belga, che si siede e imita un'automobilista incinta: messaggio alla moglie Kat? 

Il Napoli diventa straripante: al 15esimo due nette occasioni, prima per Elmas - che solo davanti ad Audero manda di poco fuori - poi per Lozano che tira dalla distanza e sfiora il raddoppio. Al 18esimo ancora Mertens, che coglie la traversa con un tiro a giro. Poi contropiede della Sampdoria, Rigoni si presenta solo davanti a Meret. Miracolo del portiere napoletano. Partita vibrante, bellissima. Grandi prestazioni di Lozano ed Elmas. 

Ed è proprio il macedone, al quinto della ripresa, ad andare vicino al raddoppio. L'azione ficcante porta il centrocampista al tiro, respinto da Audero. Al 64esimo esordisce anche Fernando Llorente, ultimo acquisto in ordine di tempo del Napoli. Il centravanti spagnolo entra al posto di Lozano. Ed è proprio Llorente a consentire il raddoppio: il numero 9 raccoglie una corta respinta della difesa blucerchiata, controlla a portiere battuto, serve Mertens a porta vuota. Doppietta per il belga, convalidata dopo tre minuti di stucchevole revisione Var

Al 75esimo entra Insigne per Elmas (standing ovation per il macedone), un minuto dopo grande occasione per i doriani, che con Ekdal sfiorano il gol. In campo anche Younes per Mertens: il tedesco-libanese era dato fra i titolari alla vigilia, poi Ancelotti ha optato per Lozano al fianco di Mertens. Nessun sussulto fino al termine, Insigne ci prova per due volte senza successo. Gli azzurri si esibiscono in una buona prova all'esordio nello stadio rimodernato. Buone sensazioni che dovranno essere riconfermate in Champions contro il Liverpool. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Folle fuga in tangenziale dopo aver rubato un'auto: travolgono le auto incolonnate nel traffico

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

Torna su
NapoliToday è in caricamento